defibrillatori obbligatori presso i centri sportivi

Anche il comune di Fano, in provincia di Pesaro Urbino, come tantissimi altri comuni italiani, si è adeguato alla Disciplina della certificazione dell’attività sportiva non agonistica e amatoriale e Linee guida sulla dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici ed altri dispositivi salvavita ed ha reso obbligatoria la presenza del macchinario in tutti gli impianti sportivi del comune marchigiano.

Il Decreto ministeriale 24 aprile 2013 sulla Disciplina della certificazione dell’attività sportiva non agonistica e amatoriale e Linee guida sulla dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici ed altri dispositivi salvavita prevede che tutte le società sportive dilettantistiche e quelle sportive professionistiche devono dotarsi di defibrillatori semiautomatici. Sono escluse le società dilettantistiche che svolgono attività a ridotto impegno cardiocircolatorio quali bocce (escluso bocce in volo), biliardo, golf, pesca sportiva di superficie, caccia sportiva, sport di tiro, giochi da tavolo e sport assimilati.

Dalla data di entrata in vigore della legge, è stato stabilito un termine di  30 mesi per le società dilettantistiche e di 6 mesi per quelle professionistiche per adeguarsi alla normativa. Inoltre è previsto che tutti gli oneri siano a carico delle società, con la possibilità che queste possano associarsi qualora operino nello stesso impianto sportivo, oppure accordarsi con i gestori degli impianti affinchè siano questi a farsene carico. Il decreto ministeriale nell’Allegato E contiene le Linee guida dettagliate sulla dotazione e l’utilizzo dei defibrillatori: è specialmente richiesta la presenza di personale formato e pronto a intervenire e la facile accessibilità del defibrillatore all'interno della struttura sportiva, il quale dovrà essere adeguatamente segnalato e sempre perfettamente funzionante. I corsi di formazione sono effettuati dai Centri di formazione accreditati dalle singole Regioni.

Nel caso specifico del comune di Fano, dal 1 Luglio 2016 entrerà in vigore la legge che prevede la presenza obbligatoria del macchinario in tutte le palestre comunali e gli impianti sportivi. La Fondazione Cassa di Risparmio di Fano ha donato alla città ben 27 dispositivi salva-vita ed altre associazioni ed enti hanno risposto positivamente con atti di generosità (tra questi vanno citati il Rotary Club Fano, il Rotaract ed i Bikers For Life) per un totale di altri 11 defibrillatori presenti in città. Tutto questo nell’ottica di una città più pronta e sicura dal punto di vista della salute e a supporto delle attività scolastiche e delle associazioni sportive.

In ottemperanza della normativa in esame, il Comune di Fano ha poi attivato un corso per l’utilizzo del defibrillatore in collaborazione con Avis Fano, coordinato dall’Associazione Fano Cuore. Nel periodo da febbraio a maggio 2016 in ben 21 appuntamenti pomeridiani e serali, 344 sportivi sono stati formati. La risposta delle società sportive è stata ottima, con ben 49 associazioni sportive coinvolte. I corsi si sono svolti presso il C.O.C. (Centro Operativo Comunale) grazie alla disponibilità della Protezione Civile che ha formato anch’essa 23 persone. 

In progetto c’è anche un App per cellulare di estrema facilità di utilizzo per rilevare la presenza del dispositivo più vicino. L’appuntamento per l’ultima consegna dei dispositivi è stato lo scorso sabato 25 Giugno presso la tensostruttura Sassonia per la XVII Giornata del Cuore organizzata dall’Associazione FanoCuore Onlus dove è stata realizzata l’ultima consegna di 5 apparecchi a 5 diverse società sportive.

Fonte: http://www.fanoinforma.it/tutti-gli-impianti-sportivi-della-citta-hanno-un-defibrillatore/ 

 

 

Chiedi il tuo preventivo

captcha
Ricarica

Via Michele Ripoli, 8

71015 San Nicandro Garganico (FG)

Massimo Giagnorio

(+39) 320.3096400

Costantino Giagnorio

(+39) 339.4624936