Un sistema Sport Impianti

Le installazioni della Sport Impianti sono state messe a punto per distinguersi radicalmente da qualsiasi altro sistema di erba sintetica presente sul mercato. Benché per aspetto i prati sintetici possano assomigliarsi, le differenze tra le fibre usate dalla Sport Impianti e gli altri manti erbosi sono inconfutabili. Un sistema di erba sintetica è costituito sostanzialmente da tre componenti principali: fibre, tufting e supporto (lattice). Di seguito illustriamo le caratteristiche fondamentali di un sistema di erba sintetica e in che modo la Sport Impianti si differenzia.

1) Fibre

Dalle fibre dell'erba sintetica dipendono il comfort e la sicurezza dei giocatori, la durabilità e l'aspetto (paragonabile a quello dell'erba naturale), cui si sommano la flessibilità e la piacevole e morbida sensazione al tatto.

Le fibre ideali dovrebbero da un lato ridurre sfregamenti e abrasioni della pelle, e dall'altro garantire una durabilità superiore, elevata flessibilità e stabilità di temperatura. Le odierne fibre dei manti sintetici sono realizzate in polietilene e hanno una struttura fibrillata o monofilamento. L'estrusione delle fibre da interni utilizzate dalla Sporti Impianti assicura la massima qualità delle fibre grazie all'utilizzo esclusivo degli ultimi ritrovati della tecnologia dei polimeri.

2) Intaso

L'intaso, distribuito tra le fibre stesse, assicura all'atleta ciò che gli occorre: una superficie sicura con le idonee caratteristiche prestazionali. Il mercato dei materiali di intasamento si sta facendo via via più complesso con l'incessante introduzione di prodotti nuovi. Data la varietà dell'offerta, è importante comprendere le differenze tra i vari sistemi.

3) Supporto

I supporti dei manti di erba artificiale si compongono di primario e secondario, che insieme concorrono ad assicurare stabilità dimensionale all'intero sistema.

Il primario è composto da tessuto in polipropilene intrecciato che consente l'inserimento nel materiale delle ciocche di fibre di erba sintetica a file, facilitando le cucitura tra i pannelli del manto.

Il secondario, detto anche "spalmatura di lattice", viene applicato sul rovescio del supporto primario per fissare le ciocche di fibre. Ai supporti dell'erba sintetica è applicato un rivestimento di precisione, steso con il metodo "in punta di dito" (finger unit), o sono trattati con spalmatura solida (solid coated) e perforati.

Struttura e installazione

Sono due i passi principali da mettere in atto per trasformare un campo di erba naturale in un campo di erba sintetica: la realizzazione del fondo e la posa del manto sintetico. Benché le tempistiche per la costruzione di un impianto di erba sintetica varino in funzione dei requisiti, delle condizioni del sito, delle dimensioni della superficie da pavimentare, delle risorse dell'appaltatore e del clima, è possibile generalizzare alcuni elementi fondamentali.

Costruzione del fondo

Il fondo base non solo funge da piattaforma cui ancorare l'erba sintetica, è anche indispensabile per il drenaggio. Sport Impianti offre ai suoi clienti l'assistenza ideale per periziare il campo e vagliare le possibili alternative del progetto. Anche se ogni progetto è personalizzato, di seguito delineiamo le più importanti fasi per la realizzazione delle nostre strutture.

  • Scavo del campo fino al sottofondo.
  • Posa in opera geotessile in polipropilene (TNT).
  • Posa del cordolo perimetrale prefabbricato e linee di impianto di illuminazione.
  • Stesura inerti di varie granulometrie per formazione drenaggio e compattazione con mezzo meccanico idoneo.
  • Preparazione piano di posa con lama livello laser.
    1. a) Sottofondo con sabbia di cava.
    2. b) Sottofondo con conglomerato bituminoso.
    3. c) Sottofondo in CLS.

Prima di passare alla posa del manto di erba sintetica, si procede all'ispezione del fondo per verificarne la planarità.

Installazione del tappeto erboso :

  • Apertura dei rotoli, che vengono stesi lungo il perimetro
  • Taglio cimosse.
  • Giunzione perfetta dei teli.
  • Incollaggio dei teli e sollevamento fibre tra le giunzioni e pressione del manto sintetico.
  • Taglio e inserimento linee di gioco.
  • Installazione dell'intaso stabilizzante in sabbia silicea selezionata.
  • Installazione dell'instaso prestazionale.
  • Perfetta spazzolatura del terreno di gioco
  • Lavori ultimati

Chiedi il tuo preventivo

captcha
Ricarica

Via Michele Ripoli, 8

71015 San Nicandro Garganico (FG)

Massimo Giagnorio

(+39) 320.3096400

Costantino Giagnorio

(+39) 339.4624936